Un autunno mozzafiato
Vorrei qui raccontare qualcosa di bello del nostro passato autunno 2017, ma per farlo al meglio ritengo sia quantomeno necessario partire da un bel po' prima e quindi...
Padernello set. 2014 Lunedì 12 giugno: è un pomeriggio caldo ed assolato e mi reco a Milano perché ho fissato un appuntamento con il promoter di "Divinazione" Francesco Caprini, il quale mi darà delle indicazioni sulle tante cose da fare per una migliore gestione attuale del nostro gruppo musicale *F.B.A.* (Fucina Bucolica Artistica, conosciuta anche come FereBandAperta)... Anche quest'anno abbiamo infatti avuto poche date, peraltro tutte piuttosto belle, ma nella band concordiamo sia davvero un periodo strano, balordo, difficile, sia per la Musica e, rispetto a com'è stato fin qui concepito, anche per il Mondo della Musica (e a dirla proprio tutta, anche per il Mondo intero)...
Sabato 15 luglio: mentre la stagione prosegue tra prove, concerti di routine e svariate proposte ecco che, 'come il sole all'improvviso' (cit. Zucchero), esce un articolo sull'Eco di Bergamo a firma di Fabio Florindi dal titolo: "A Natale il Festival della canzone in lingua lombarda" con intervista al Sindaco di Spirano Giovani Malanchini... Il fisarmonicista e cantante Mauro Pievani appena letto me lo gira nel WhatsApp del gruppo scrivendo "E noi?", così non perdo nemmeno un attimo e telefono subito all'amico e giornalista Roberto Fabbrucci, tramite il quale rintraccio il Sindaco che a sua volta mi gira una nostra 'vecchia conoscenza': il giornalista Giovanni Polli, presentatore del mitico "Samonios", il Capodanno Celtico di Milano al quale partecipammo nelle edizioni 2001, 2002, 2004, 2006 (aprendo la serata alla celebre band scozzese dei "Capercaillie"), 2008 e quella piovosa del 2010... Giòann sarà il Direttore Artistico del primo "Festival della Nuova Musica Lombarda" che vedrà solo canzoni dialettali (beh, quantomeno nel 90% dei casi) e infine questa manifestazione sarà ricordata nei Tempi a venire con la realizzazione di un CD promosso dalla Regione Lombardia dedicato al Natale (e d'altronde non c'è nulla più tradizionale, o no?)...
Maurix Caravaggio dic. 2014 Giovedì 27 luglio: nel pomeriggio sono ospite della trasmissione televisiva "Il Diario" di Roberto Fabbrucci presso gli Studi di "Video Star" a Treviglio, per parlare della recente attività della *F.B.A.* e quindi anche del prossimo Festival di Natale... In questa occasione avrei dovuto incontrare qui il Sindaco di Spirano ma Giovanni Malanchini, purtroppo, non potrà venire e quindi sarò proprio io a citare il "Festival della Nuova Musica Lombarda" per la prima volta in una emittente televisiva...

Martedì 29 agosto: nel primo pomeriggio invio mail a Giòann con lista di tutte (o quasi) le canzoni dialettali che ancora eseguiamo in concerto con la *F.B.A.* e lui mi chiama telefonicamente subito dopo per cantare 'on air' al suo programma radiofonico "Lingue e Dialetti" *La prima tusa*, in memoria del cantant milanès Nanni Svampa, deceduto a Varese sabato 26 agosto u.s. e col quale realizzammo nell'estate del 2003 un paio di fortunate puntate televisive negli Studi di "TeleLombardia" a Milano... Oltre alla canzone, che conosco a memoria e della quale ho preparato da molto tempo una bella versione con la *F.B.A.*, racconto pure un paio di aneddoti del grand meneghin che ricordo di persona...
Nota: immagino Giòann sia già molto impegnato per questo Festival ma, non avendo avuto risposta, giovedì 7 settembre gli riscrivo e lui mi dice che proprio il giorno dopo vedrà il Primo Cittadino di Spirano al quale presenterà una prima bozza di fattibilità per organizzare il Festival di Natale... Molto probabilmente noi avremo solo una mezza serata da dedicare alla 'musica celtica lombarda' perché a seguire ci sarà il gruppo hard rock metal "Ul Milk e i Longobardeath", con i quali eravamo già stati in cartello al Festival dell'Insubria di Marcallo con Casone nella Primavera del 2014...
Mercoledì 13 settembre: verso sera vado a prendere (con mandolino, bouzouki, chitarra, ghironda e spartiti nel bagagliaio) il mandolinista Alan Jones all'aeroporto di Bergamo e mentre scende il buio costeggiamo tutto il Lago d'Iseo verso la Valcamonica e poi su fino a Edolo, dove troveremo Felix e Antonella che ci aspettano per cenare e poi ancora su, una curva dopo l'altra, fino a Ponte di Legno e poi più su al passo del Tonale (1.884 mt) e poi giù fino a Vermiglio, dove sosteremo due giorni e due notti per preparare il grande concerto di sabato 16 settembre alla "Sagra del Contadino" di Mairano (Bs) dove, ritrovati tutti gli altri componenti del gruppo, alle ore 21 suoneremo con la nostra formazione Seven Band e con Fabio Pirola al violino... Siamo in cartello col mitico "Charlie Cinelli" ed i "Luf" e anche per questa bella cittadina rurale della bassa bresciana sarà una serata davvero indimenticabile...
FBA 7 Band, Mairano, 16 set. 2017
Domenica 17 settembre: nel pomeriggio accompagno Alan all'aeroporto di Orio al Serio e proprio 24 ore dopo, lunedì 18 settembre, comincio a scrivere *Natal*, iniziata grazie ad una buona melodia che si rivela subito ideale per la giusta atmosfera 'trad' che bisognava creare... Poi mercoledì 20 settembre alle ore 17 arriva in studio Mauro per determinare con la sua fisarmonica la tonalità del brano ed alle ore 18 Jean Pier per provare il brano con le cornamuse che utilizzeremo nei punti chiave...
LA PREPARAZIONE
Mercoledì 4 ottobre: in mattinata mi reco a registrare il brano *Natal* al "Multimedia Sound Studio" del tastierista rock & metal Andrea De Paoli e dopo di me (bouzouki e voce) si susseguono Fabio Belloni (chitarra acustica e basso 5 corde), Tommy Mascheroni (batteria), Mauro Pievani (fisarmonica) e JeanPier Toffano (piffero, whistles e highland bagpipe)... Il coro è formato da me stesso (tenore) e Mauro (baritono) con Luisa Pilotto (soprano), Silvia Kerma (mezzo soprano) e Sofia Sansone (voce bianca, 9 anni)... Al violino ci sarà il bravissimo Carlo Amori, che ha provato con noi solo la sera prima (Fabio Pirola purtroppo non è venuto perché impegnato a preparare il suo tour di ben 45 date come Direttore della grande "Concord Orchestra" in Russia!!!)...
Martedì 17 ottobre: alle ore 10 circa inizia la Conferenza generale nella Sala del Gonfalone al primo piano del Pirellone a Milano, per la presentazione del primo "Festival della Nuova Musica Lombarda" con l'Assessore alle Culture, Identità ed Autonomie Cristina Cappellini, il Sindaco di Spirano Giovanni Malanchini, il Direttore Artistico Giovanni Polli, la Social Media manager e fotografa Alessandra Tortini, la presentatrice e cantante Simona Scuri...
Polli, Cappellini e Malanchini 17 ottobre 2017
Nell'ordine ho poi avuto il piacere di conoscere il cantautore del Giambellino milanese Roberto Sironi (cantante e chitarrista) ed Elizabeth Boudjema (violinista e corista), Andrea Dellino rapper e cantante e della bio-band "Dellino Farmer", il cantautore cremasco Gianluca Gennari, Ul Mik cantante dei rock & metal "Longobardeath", Walter Di Gemma cantante e chitarrista (considerato l'erede del grand meneghin Nanni Svampa), Rolando Fiori chitarrista dei "Lombard Street", la cantautrice bresciana Viviana Laffranchi e i due "Koralira" Francesco Speziale (chitarrista) e Domenica Rita Buda (cantante)...
Nota 2: purtroppo non avrò occasione di scambiare opinioni con Luciano Ravasio, Lissander Brasca e Giò DeSfàa, mentre non hanno potuto essere presenti alla conferenza i cantanti Elsa Martin e DJ Tubet (entrambi dal Friül), Dario Canossi cantante e chitarrista dei "Luf", Tiziano Incani (detto Il Bepi) cantante e chitarrista di "Bepi & the Prismas" (ai quali avevamo già aperto in Quartet il concerto del 6 agosto 2014 a Pontida), Charlie Cinelli e Davide Van De Sfroos (che già avevamo conosciuto in occasione del "Samonios - Capodanno Celtico" del 2002 all'Arco della Pace di Milano)...
DISCORSO DI PRESENTAZIONE DEL GRUPPO *F.B.A.*
AL PRIMO FESTIVAL DELLA NUOVA CANZONE LOMBARDA.
Maurix "Prima di tutto vorrei cominciare il mio intervento con ALEGHER, un antico saluto milanese utilizzato fin dai tempi del famoso poeta Carlo Porta (che lo cita spesso nella "Ninetta del Verzée") e che significa 'stammi bene, stai in salute' (un po' come il friulano 'mandi') e che sarebbe bello rilanciarlo riprendendolo tutti...
Faccio parte del gruppo di musica celtica e folk €uropea *F.B.A.*, nato nel 1993 (e quindi uno dei più longevi nel suo genere) che originariamente era *Fucina Bucolica Artistica*, poi nel tempo iniziarono a chiamarla *FereBandAperta* e così eccomi qui...

Nel gruppo sono il polistrumentista, non perché sono più bravo degli altri, ma perché quando manca il mandolino, il bouzouki, la ghironda o altro, li suono io.. ed ora vi cito alcuni nostri passaggi importanti:
  • nel 1999 abbiamo vinto il XIV Leon d'Oro di Venezia con la canzone "Basum piscinina" (una canzone milanese che vince un Concorso dialettale a Venezia)...
  • nel 2002, presentati da Giovanni Polli, abbiamo ricevuto il premio del Capodanno Celtico per la qualità delle proposte e la ricerca nell'ambito della Musica Popolare...
  • nel 2010 abbiamo dedicato una canzone, con relativo video "Amor vincit omnia", al grande pittore (mio concittadino milanese, ma oggi siamo tutti un po' milanesi) Michelangelo Merisi - "il Caravaggio" che immagino tutti Voi conosciate...
  • nel 2014 abbiamo vinto il IV SbandANPI Nazionale con la canzone "Yaya", la storia di un ragazzo irlandese che nel 1936-1937 va a combattere, pieno di ideali, la guerra di Spagna...

Infatti una delle peculiarità (diciamo così) del gruppo sono le canzoni dedicate a molti importanti personaggi milanesi e/o lombardi (ma non solo) dimenticati dalla Storia...
Ad esempio Bellovesus, il principe gallico che passò le Alpi e fondò Milano, Galeazzo I° Visconti, che diede la prima forma a quello che poi divenne il grande Ducato di Milano ed altri ancora...
Oltre a suonare soprattutto musica irlandese e scozzese, rielaboriamo motivi delle aree celtiche scrivendo dei testi dialettali (generalmente lombardi: milanese, bergamasco, lodigiano, cremasco ed altri) oppure ne scriviamo di nuovi, ma sempre nel rispetto della Tradizione...
Concludo complimentandomi con questa bella iniziativa intrapresa, auguro a tutti un buon Festival e... "semper alegher"!!!
Mercoledì 18 ottobre: appena ho un attimo spedisco by mail (ormai funziona così) il file WAV con testo e credits del brano *Natal* al batterista e fonico Andrea Cremonesi di Maleo, che avrà il compito di mettere insieme tutti i brani (playlist compresa) del futuro prossimo CD "NataLombardia" e che scarica il nostro materiale il 20 ottobre... E' fatta: qualsiasi cosa succeda, ora saremo comunque in un'altra, bellissima, compilation con un sacco di bravissimi autori e musicisti "e sperem che la vaga ben"!!!
IL CONCERTO
Mercoledì 6 dicembre: verso la metà della mattina torno a prendere Alan all'aeroporto di Bergamo e giovedì 7 dicembre finalmente "tuca a noegn"!!!
Giòann Macintosh Nota 3: quel fenomeno di Giòann si ricorda all'ultimo momento di poter vestire come un vero scozzese e a MEZZOGIORNO (e non tanto prima) mentre io ed Alan stiamo preparando il materiale da caricare sull'auto, mi chiede se ho un kilt da prestargli, magari con relativi accessori...
Morale: lo vestiremo come mai se lo sarebbe immaginato e, grazie anche a questo look Macintosh Master of Ceremony, alla fine risulterà decisamente uno dei migliori presentatori che abbia mai visto su un palco in Italia...


Alan Jones Siamo pronti: abbiamo effettuato l'ultima prova proprio martedì scorso curando il più possibile tutti i dettagli ed ora siamo piuttosto sicuri della nostra esibizione...
Io e Alan partiamo dal mio Studio verso le ore 17 con strumenti, accessori e anche i costumi... Abbiamo deciso infatti di eseguire la ns. Musica Celtica e le nostre canzoni nei vari dialetti della Lombardia come fossimo stati ancora una volta sul palco del mitico "Samonios" e quindi...

Il Service audio-luci è l'XLR Solution di Dario Tornaghi degli Alzamantes che, con i suoi due bravi collaboratori ci daranno un bel sound complessivo sin dalle prove pomeridiane mentre suoniamo Se'l canta, Yaya jigs set e Mummer's dance...

Alle ore 21:15 Giòann in kilt e Simona terminano la nostra presentazione al pubblico della Tensostruttura e dopo l'intro sempre molto suggestiva di Jean con la cornamusa scozzese attacchiamo, nel fumo sul palco come fosse una nuvola creata dall'alito del drago Visconteo:
Jean, Maurix e Mauro

Bellovesus e poi via con Dutur reels, Galeazz, Scot jigs, Ol pal, Galizian carol, Basum piscinina (ripescata si spera per sempre), Trad gael melo + El tirann (in milanès), Fest jigs con la ghironda, La mia sciàta mòra, Bravi reels, Natal (vera novità assoluta), Dansa dei marinar + Brenda e stop!
Jean, Maurix, Mauro e Carlo

Purtroppo non eseguiremo Cià ke indemm, fiö perché sono le 22:15 e dobbiamo fare un veloce cambio palco per l'esibizione di Ul Mik e i Longobardeath...
Alan, Tommy e Fabio

Tanti applausi di approvazione da parte di tutti, con ballerini entusiasti: in sintesi, una vera 'festa popolare' ed un altro dei nostri concerti più belli... Dopo le varie presentazioni dei componenti ed i vari ringraziamenti, chiudo salutando tutti e dicendo: "Tanti saludi a tucc, se vedum e semper alegher!"
Maurix
Nota 4: dal palco osservo i ragazzi del Service che applaudono i finali dei brani e questo è sempre un buon segno ai concerti live: loro che ne vedono e ascoltano (per forza) tanti spesso ne hanno anche piene leppalle!!!
trio del Service
Nota 5: terminato il souncheck avevamo pure allestito a fianco del palco un tavolino per la vendita dei nostri CDs e, grazie anche alle Offerte speciali della promozione natalizia "Fai un nostro regalo: prendi 3 che paghi 2", alla fine del concerto riusciamo a vendere un bel po' di dischi...
Nota 6: mentre portiamo giù dal palco strumenti ed accessori, in un breve incontro Ul Mik mi dice in dialetto: "Avì creà ona inscì bela atmosfera che ades vemm so noegn e rovinum su tutt" (Avete creato una così bella atmosfera che adesso andiamo su noi e roviniamo tutto)...
Ma io gli rispondo: "Mavalà, sta minga a preocupas: ti fa'l tò che l'indarà ben istess" (Ma no, non preoccuparti: fai il tuo, che andrà bene comunque)...
Alan e Maurix Trinity College Dublin 2006 Finale di serata, ormai dopo la una di notte, allo storico e sempre affollatissimo pub "Mafalda" di Spirano con Alan, Ul Mik e i Longobardeath, Alessandra e Giòann per un paninazzo caldo e una birrazza fresca... Tra una risata e un aneddoto Moreno, il batterista, si lancia in un'analisi precisa dell'attuale situazione musicale (concordo con lui su ogni punto) e infine, alle due passate, rotoliamo verso casa perché dobbiamo ancora scaricare almeno gli strumenti più delicati, lavarci e schizzare sotto le coperte crollando, ancora una volta e meritatamente, in un sonno profondo...
CONCLUSIONI
Il primo "Festival della Nuova Musica Lombarda" promosso dalla Regione Lombardia e diviso tra la Tensostruttura ed il salone della Biblioteca è stato davvero molto interessante, sia per la molteplice varietà delle molte proposte, sia per tutti gli Artisti che hanno confermato le loro indubbie capacità... In quest'epoca in cui tutto và, penosamente, al ribasso va ben considerata l'idea di realizzare qualcosa di nuovo (extra ridicole coverband nonché imitazioni di tributi vari) e soprattutto và premiato l'importante sforzo dell'Organizzazione (sempre precisa e puntuale) per l'estrema salvaguardia delle lingue locali...
Malanchini, Cappellini e Polli 03 dicembre 2017
Forse sarebbe stato solo necessario un altro punto ristoro oltre al bar dell'Oratorio pre-concerto ed il famoso pub Mafalda post-concerto e certamente più pubblicità sui giornali, nelle radio e le TV locali, soprattutto al TG3 della Regione Lombardia e allora si che anche la piccola Spirano, nonostante un tipico freddo autunno lombardo, si sarebbe trasformata in un nuova 'Woodstock indoor', ma è una prima volta e quindi... !!!

 

 
Copyright © 2001-2015 F.B.A. All rights reserved.